Project Description

La polizza D&O (“Directors & Officers Liability”) assolve il compito di proteggere il patrimonio personale degli amministratori e dei membri degli altri organi di gestione (amministratori, direttori, dirigenti, sindaci ed eventuali membri del consiglio di sorveglianza) nei casi in cui vengono chiamati in causa per risarcimento danni.

Nelle società di capitali gli organi di gestione e controllo rispondono infatti illimitatamente e con il loro patrimonio personale, per la violazione degli obblighi, ossia per la colposa inosservanza dei doveri loro imposti dalla legge e dall’atto costitutivo. Ciascun socio indipendentemente dalla quota sottoscritta, così come clienti e concorrenti della società ed altre figure, possono quindi promuovere azioni di responsabilità nei confronti degli amministratori.

L’attuale contesto normativo ha progressivamente  valorizzato le responsabilità che gravano sugli Amministratori, chiamati a risponderne con il proprio patrimonio personale

Chi può chiamare in responsabilità gli Amministratori? Potenzialmente tutti: la Società stessa o sue controllate, il singolo Socio, un Commissario liquidatore o un Curatore fallimentare, Clienti, Fornitori, Banche, Dipendenti.

La prassi giurisprudenziale di accordare al danneggiato la più ampia forma di tutela espone Amministratori, Sindaci e Dirigenti a richieste di risarcimento con frequenza sempre maggiore e per importi sempre più elevati: i soli costi di difesa legale possono essere talmente onerosi da compromettere il patrimonio personale

Gli Amministratori così come i Sindaci sono tra loro solidalmente responsabili; l’atto illecito di uno può avere conseguenze rilevanti sugli altri (anche se questi ultimi avevano agito correttamente).

 

Oggetto della copertura

Si assicurano, non nominativamente, Amministratori, Sindaci, Dirigenti e chiunque svolga “de facto” le funzioni di Amministratore, presenti, passati o di futura nomina, per fatti colposi involontariamente commessi, anche con colpa grave ed anche in periodi antecedenti alla attivazione della copertura assicurativa, purché non noti (formulazione “claims made”)

 

Punti di forza

  • Responsabilità in materia di Lavoro, Sicurezza sul Lavoro, Privacy, Inquinamento
  • Inclusione degli Amministratori di società controllate o partecipate
  • Retroattività illimitata
  • Possibilità per il singolo Assicurato, decaduto dall’incarico, di garantirsi una copertura postuma
  • Estensione territoriale al mondo intero
  • Estensione alle spese di pubblicità per il “ripristino dell’immagine”
  • Anticipo da parte della Compagnia delle spese legali che, anche in caso di “dolo” e finché non sia comprovato, non dovranno essere rifuse dall’Assicurato
  • Nessuna franchigia, se non per sinistri lamentati in USA o Canada
  • Massimali elevati